I 5 PASSAGGI CHIAVE DI UN ITER DI SELEZIONE. COSA ASPETTARSI DA UN HEAD HUNTER?

I 5 PASSAGGI CHIAVE DI UN ITER DI SELEZIONE. COSA ASPETTARSI DA UN HEAD HUNTER?

Congratulazioni! Sei appena stato contattato da un Recruiter che ti ha chiesto la disponibilità per un colloquio.

Ma quali step contraddistinguono un buon iter di selezione?

Ecco 5 punti guida che ti aiuteranno a farti un’idea sul processo:

1) Colloquio con il Consulente: in questa prima fase prenderai parte ad un colloquio con un consulente esperto in Ricerca & Selezione, meglio se specialista del settore a cui appartieni. Il colloquio può avvenire con diverse modalità, meglio se di persona, al massimo via web: solamente con una telefonata sarà difficile essere valutati in maniera corretta!

2) Presentazione Profilo: in questa seconda fase, se l’esito del colloquio con il consulente è stato positivo, il tuo profilo verrà presentato all’azienda per conto della quale la società di consulenza sta operando. L’Head Hunter professionista redigerà il tuo profilo con un format personalizzato, idealmente non si limiterà a mandare al Cliente il CV che tu gli hai fornito!

3) Colloquio in azienda: in questa terza fase, l’azienda committente valuterà se il tuo profilo è interessante per la posizione ricercata. Verrai quindi ricontattato dal Head Hunter che provvederà ad organizzare per te un incontro conoscitivo direttamente in azienda.

4) Feedback circolare: in questa quarta fase, il consulente si preoccuperà di raccogliere un feedback dal Cliente rispetto all’intervista che hai svolto e poi contattarti per chiedere il tuo e fissare dove richiesto ulteriori interviste di approfondimento.
Successivamente, se sia tu che l’Azienda siete pronti ad iniziare un percorso di collaborazione, il consulente farà da mediatore durante la negoziazione tra le reciproche aspettative e richieste.

5) Accordo: in quest’ultima fase siglerai il contratto con l’azienda e verrai inserito all’interno dell’organico. Il consulente monitorerà con l’azienda cliente l’andamento del tuo onboarding.

Il processo non è rigido: tutte le fasi che abbiamo descritto possono essere gestite in modo customizzato con l’accordo degli attori coinvolti e secondo la Company Culture del Cliente e della Società di Head Hunting, tuttavia la buona riuscita e la qualità di un percorso di selezione si misurano spesso sul grado di condivisione, esplicitazione e sequenzialità di questi punti.

Competenze

Postato il

21 aprile 2017